Jarabe de Palo, Pau: "Il cancro non mi ferma, perché il presente esiste e il futuro no"

Jarabe de Palo, Pau: 'Il cancro non mi ferma, perché il presente esiste e il futuro no'
di Adnkronos

(AdnKronos) - "Io al cancro dedico 5 minuti della mia giornata e dopo vivo, perché penso che il presente esiste il futuro no. Il presente è urgente, viviamolo". Pau Donés, leader e fondatore degli Jarabe de Palo, ospite di Adnkronos Live racconta il suo rapporto con la malattia, che gli è stata diagnosticata nel 2015 e che ora si è ripresentata. In Italia per presentare il doppio album ’50 Palos’, un lavoro con il quale festeggia i suoi 50 anni nonché i 20 di carriera della band, l'artista spagnolo sottolinea: "Il cancro mi ha fermato, mi ha riportato in contatto con la mia vita normale ma è stato comunque un momento. E' una malattia cronica, che torna, pericolosa, ma io posso suonare, scrivere, fare l'amore, continuo a vivere". All’interno di '50 Paolos' ci sono i pezzi più celebri del gruppo come 'La Flaca', 'Bonito' e 'Dipende', veri e propri tormentoni, reinterpretati in una nuova veste piano, archi e voce. "Volevamo fare qualcosa di speciale e abbiamo pensato prima di tutto di presentarle al mondo così come sono nate, voce e strumento - spiega Pau - Normalmente io compongo con la chitarra, abbiamo aggiunto il piano e poi altri arrangiamenti molto semplici per preservare questa idea dell'origine, pensando anche agli spettacoli dal vivo, in modo da essere più vicini alla gente". In questo doppio album, 22 tracce in tutto, Pau ha scelto di collaborare con molti artisti italiani. E' nato così il duetto con Kekko Silvestre dei Modà per il primo singolo, l'inedito 'Fumo'. "Questa è una canzone d'amore per la vita, mia grande amata - dice - Il nostro gruppo è conosciuto perché abbiamo scritto molte canzoni d'amore per le donne, ma questa volta ho voluto scrivere una canzone per dire alla vita di non lasciarmi". Con Noemi, l'artista ha scelto di riproporre 'Mi piace come sei', nota al pubblico nella versione cantata insieme a Niccolò Fabi. Infine le nuove versioni di due delle sue più grandi hit: 'Dipende' insieme a Francesco Renga e 'Bonito' con Lorenzo Jovanotti. "Il mio rapporto con gli artisti italiani, così come con l'Italia, è sempre stato una meraviglia", sottolinea. Jarabe de Palo andranno in tour il tutto il mondo con '50 Palos. In Italia le date confermate sono il 14 luglio a Napoli, il 20 luglio a Roma e il 15 settembre a San Vito Lo Capo, ma "credo che qui in Italia verremo spesso questa estate", dice Pau che per i suo 50 anni si è regalato anche un libro che ha lo stesso titolo del nuovo disco: "Non è un'autobiografia, perché dico sempre che le autobiografie odorano di morte e io voglio essere vivo. Sono 50 capitoli da 4-5 pagine di aneddoti, idee ed emozioni che vivono nella mia testa e che volevo condividere con il mondo, anche per farmi conoscere meglio come persona".