J-Ax e Fedez, dietro l'addio ci sarebbe la "cannabis". Eppure qualcosa non torna

Dopo due anni di fortunato sodalizio professionale e umano i due si sono detti addio. Il motivo? Diversità di vedute ma non solo

di M.E.P.

E’ durata poco meno di due anni la storia d’amore tra Fedex e J-Ax e di quel fortunato sodalizio cominciato nell’estate del 2016 cantando "Vorrei ma non posto" non resta che l’amarezza per qualcosa che non ci si aspettava finisse così in fretta. D’altronde lo stesso titolo ("Finale") scelto per lo show di chiusura del tour e andato in scena al Meazza appena qualche giorno fa davanti a 75mila persone è sembrato quasi profetico. Ma se la notizia della rottura professionale è stata già assimilata dai fan dei due e ampiamente discussa, la notizia che emerge in queste ore riguarda invece i motivi dietro quella scelta. Nata non soltanto, come più volte dichiarato, dalla necessità/desiderio di continuare un percorso da solisti, ma piuttosto da una divergenza di vedute.

Una scelta non condivisa

Ed è il settimanale “Chi” a rivelare qualcosa in più. Secondo il giornale diretto da Alfonso Signorini, infatti, dietro la clamorosa rottura ci sarebbe la decisione di J-Ax non condivisa da Fedez di diventare testimonial della cannabis “legale” che ha chiamato Maria Salvador. Sarà che è diventato da poco papà o che tra qualche mese porterà all’altare la sua compagna Chiara Ferragni, fatto sta che Federico avrebbe bocciato categoricamente la scelta del collega. Che tema un danno all’immagine di papà perfetto e sposo gentiluomo? Sono tutte ipotesi. Certo è che sulla “Maria” legale i due non la pensano evidentemente allo stesso modo.

Per qualcuno sarebbe fedez la parte più lesa

Un addio “motivato” ma non per questo meno doloroso. Almeno per una delle due parti in causa. Giusto per aggiungere benzina sul fuoco, Gabriele Parpiglia azzarda una lettura dei fatti secondo cui a soffrire per la rottura sarebbe soprattutto Fedez, ignorato completamente dal collega anche in occasione dell’ultimo concerto. Ma ecco che cosa scrive in un post su Instagram, a corredo di uno scattoche mostra i due sorridenti sul palco del Meazza, il giornalista di Chi. “Questa foto pubblicata da #jax – scrive Parapiglia - mi ha fatto iniziare a pensare. Anzi mi ha fatto pensare. Ax che non tagga #fedez lo mostra di spalle e parla del concerto, del ‘suo’ concerto sempre al singolare. Il noi diventa io. Come se fosse solo. Strano, troppo strano. Poi un altro post dove sempre Ax ringrazia i ‘suoi’ 75 mila di San Siro. Senza citare mai #fedez”.

Qualcosa non torna: vedi Rovazzi

Una ipotesi, quella del Fedez addolorato e parte lesa, che stride un po’ con il suo recente modus operandi. A giudicare dai recenti fatti sembra che il rapper abbia proprio difficoltà a mantenere i legami con gli amici. Prima di J-Ax e appena qualche mese fa era toccato infatti a Rovazzi. Quella che era un’amicizia solidissima e una collaborazione professionale vincente è addirittura finita in Tribunale. Sebbene la conferma dei diretti interessati non ci sia mai stata, è noto che in occasione della nascita del piccolo Leone, Rovazzi non abbia fatto nemmeno gli auguri a Federico. All’origine dei dissapori, in questo caso, ci sarebbero le aspettative di carriera di Fabio non condivise dal rapper. Nonostante i successi di “Andiamo a comandare” e “Volare”, l’altro fenomeno della musica italiana non ha mai nascosto il suo sogno di approdare al cinema. Insomma, a voler tirar le somme, sembra che l’idea di amicizia di Fedez sia un po’ da rivedere. Se una rottura è un indizio, due potrebbero essere una prova.