Allegrini e Tetraktis alla Iuc:meraviglia di corno e percussioni

Allegrini e Tetraktis alla Iuc:meraviglia di corno e percussioni
di Askanews

Roma, 10 apr. (askanews) - Cinque virtuosi per un concerto insolito e pieno di sorprese tra corno e percussioni, da cui sono stati affascinati anche i compositori, che hanno scritto della nuova musica apposta per loro: sabato 14 aprile all'Istituzione Universitaria dei concerti (Iuc) di Roma il grande virtuoso del corno Alessio Allegrini e Tetraktis - un gruppo di percussionisti di eccezionale bravura - spazieranno dai classici ai grandi del Novecento, fino alla musica brasiliana.Un incontro tra le percussioni e il corno è veramente insolito, perfino bizzarro, qualcosa di mai ascoltato prima, ma proprio questo ha tentato Tetraktis Percussioni e Alessio Allegrini a sperimentare questa novità. Insieme eseguiranno la trascrizione per corno e percussioni di una Sonata di Luigi Cherubini e brani di due autori italiani contemporanei, in prima esecuzione romana: il primo è Elegie del noto jazzista Ramberto Ciammarughi, espressione del lirismo inaspettato che il corno e le percussioni riescono a creare. L'altro è OUT del giovane e apprezzato compositore Riccardo Panfili, innovativa sintesi dei suoni e dei linguaggi della nostra società, in cui convivono la Pop Art, le sperimentazioni ardite, il rock e tanti altri generi musicali.Le percussioni di Tetraktis eseguiranno inoltre la vivacissima e travolgente Sinfonia dell'Italiana in Algeri di Gioachino Rossini, il virtuosistico Trio per Uno per una gran cassa e tre percussionisti del serbo Nebojša Jovan Živkovic, The song of Quetzcoatl di Lou Harrison, ispirato al mitico serpente piumato adorato dagli atzechi, e Third Construction di John Cage, frutto di una ricerca tra le infinite poliritmie della tradizione centroafricana, un brano molto complesso che è un vero tour de force per i 4 esecutori.Il concerto si concluderà con la prima esecuzione a Roma della Brazilian Suite, basata su bellissime melodie della tradizione brasiliana, abilmente rielaborate da David Short appositamente per Allegrini e Tetraktis.Il concerto si terrà all'Aula Magna della Sapienza sabato 7 marzo alle 17.30. La mattina del giorno precedente - venerdì 6 marzo alle 11.00, sempre all'Aula Magna - Tetraktis incontrerà il pubblico delle scuole e tutti gli appassionati in una conferenza-concerto della serie "Musica pourparler" intitolata "PercuoTiAmo: 1000 modi di fare musica con le percussioni".