Mirren sul movimento #metoo: è come magma di un vulcano che esce

Codice da incorporare:
di Askanews

Roma (askanews) - "La domanda da porsi è perché ci sia voluto così tanto tempo, e questa è una domanda a cui non so dare una risposta, se non che un cambiamento di natura culturale richiede molto tempo. Per modificare una cultura forse c'è bisogno che passi una generazione. Forse bisognerebbe guardare le cose con una prospettiva molto più allargata, chiedendosi, per esempio, quale è la differenza tra la posizione delle donne durante la prima guerra mondiale e quella di oggi. I rapporti tra uomini e donne, per esempio, hanno subito un profondissimo cambiamento. "E' un processo che va avanti da tanto tempo, è un ribollire di questo magma sotto la crosta della cultura che è andato avanti per tutta la mia vita, ma anche di più, da circa un centinaio di anni, forse più. Le donne 200 anni fa non avevano sicuramente possibilità di esprimere una loro opinione. Invece quello che stiamo vivendo adesso è un momento vulcanico, in cui finalmente c'è stata l'eruzione, in cui questo magma sta fluendo, sta scendendo, e quindi consiglierei a chi si rendesse conto che sta per essere travolto dal magma, che è meglio che si scansi".