Wiseman, biblioteca non è solo libri

Wiseman, biblioteca non è solo libri
di Ansa

(ANSA) - VENEZIA, 4 SET - "La biblioteca di Donald Trump? Probabilmente sarebbe composta esclusivamente da centomila copie della sua autobiografia (The Art of the Deal)". A dirlo è il ragazzo di 87 anni di nome Frederick Wiseman che ha portato in quota Usa in concorso alla 74/a Mostra di Venezia il documentario di quasi tre ore dal titolo 'Ex Libris: The New York Public Library'. Per il maestro del New American Cinema, sette volte a Venezia e Leone d'oro alla carriera nel 2014, la voglia di raccontare, con fascino e stile, come è cambiata la biblioteca nell'epoca del digitale. E soprattutto di far sapere come una biblioteca oggi, tanto più quella di New York che è una delle più grandi al mondo, non sia affatto solo libri. Wiseman ci porta con questo lavoro, che sarà in sala in Italia con I Wonder Pictures, dietro le quinte di una delle più grandi istituzioni culturali del mondo con 92 divisioni sparse tra Manhattan, Bronx e Staten Island. Un vero e proprio 'monstre' culturale il cui budget è diviso tra pubblico e privato.