Salone del libro, Franceschini: lo Stato deve aiutare l'editoria

Codice da incorporare:
di Askanews

Torino (askanews) - Aiuti alla filiera del libro sono allo studio da parte del governo. Lo ha annunciato il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini inaugurando il 30esimo Salone del Libro di Torino."Penso che su questo si possa lavorare e si debba lavorare con molta convinzione - ha detto Franceschini - noi abbiamo come paese un sistema di aiuti importanti a tutti i settori del cinema, valorizzato sia in termini di risorse che di nuove regole con la nuova legge sul cinema, il parlamento sta poi lavorando sulla nuova legge per lo spettacolo dal vivo, la prosa, la lirica, la musica, con risorse impegnative e un clima tra maggioranza e opposizione meno teso"."Se aiutiamo un film con contributi pubblici, o un 'opera lirica - ha concluso il ministro - perché non dobbiamo aiutare un libro? Perché non possiamo dare strumenti di incentivo e di sostegno visto che il libro è uno strumento culturale come gli altri? Dall'autore, al giovane esordiente, dalla casa editrice, al festival alla biblioteca, esattamente come aiutiamo tutte le categorie della filiera del cinema".