Da Arias a Lavia, se teatro vale viaggio

Da Arias a Lavia, se teatro vale viaggio
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 7 GEN - Milano all'insegna di Otello di Elio De Capitani e Palermo sulla furia sanguinaria del Tamerlano di Luigi Lo Cascio. Gabriele Lavia e Il padre di Strindberg a Genova, La classe operaia va in paradiso di Elio Petri a Roma, un Dorian Gray per Pierre Cardine scivolando sul Canal Grande a Venezia. Non solo monumenti o grandi mostre. Anche il teatro e un nuovo debutto sono l'occasione per scoprire una città con occhi diversi. Tra i 10 nuovi spettacoli di stagione, quelli che anche da soli valgono il viaggio, da non perdere anche I miserabili con Franco Branciaroli a Brescia, Uno Zio Vanja da Cechov con Vinicio Marchioni e Francesco Montanari, Geppi Cucciari 'Perfetta' a Orvieto, Massimo Dapporto nell'inedito Un momento difficile di Furio Bordon. Regina della scena è Napoli, tra l'Eden Teatro di Viviani diretto da Alfredo Arias con Mariano Rigillo, L'ultimo Decamerone di Boccaccio riscritto da Stefano Massini, il ritorno del Tango glaciale di Mario Martone e Operazione S. Gennaro-La leggenda per Massimo Ghini.