Tutti al Circo Barnum

redazione

Tutti al Circo Barnum
di Cinematografo

“Tutto nasce da uno spot pubblicitario. Otto anni fa ne ho girato uno con Hugh Jackman ed è stata un’esperienza elettrizzante. Durante la festa per la fine delle riprese, abbiamo bevuto qualcosa insieme, e mi ha detto che avremmo dovuto fare un film. Pensavo scherzasse, invece poi mi ha mandato la sceneggiatura. Ci siamo confrontati, e abbiamo deciso di creare un musical originale, con le nostre canzoni”. L’esordiente Michael Gracey presenta The Greatest Showman in collegamento da Londra. Il film uscirà nelle sale italiane il 25 dicembre distribuito dalla 20th Century Fox.

Il musical è ambientato nell’Ottocento, e racconta la vicenda di P. T. Barnum, un uomo visionario che ha dato vita a un circo coloratissimo. Il suo volto è quello di Hugh Jackman: “Il mio personaggio è figlio di un sarto, ha umili origini e non è mai stato rispettato da nessuno. Per lui il successo è l’unico modo per sopravvivere. È un combattente, un sognatore come Steve Jobs, e vuole inventare qualcosa di diverso. Barnum ha cambiato il mondo dell’intrattenimento per sempre, anche se ha fatto i suoi errori. Doveva trovare un equilibrio tra famiglia e lavoro, come tutti noi. Io ho la fortuna di avere una donna fantastica al mio fianco, che in ogni situazione mi ama e mi sostiene. E alcune volte mi tira anche le orecchie”.

 

Vicino al mago dell’entertainment, troviamo l’uomo più alto degli Stati Uniti, la donna barbuta, il nano e tanti altri. “Non volevamo chiamarli mostri o più comunemente freaks. So cosa significa sentirsi diversi. Li ho dipinti come persone normali, uguali a noi”, spiega Gracey. “In fondo sono come degli X-men. Vi posso solo dire di non perdere tempo cercando di omologarvi con la società, tirate fuori quello che avete dentro, perché è questo che vi rende speciali”.

Zac Efron interpreta un ragazzo dell’alta borghesia che sceglie di collaborare con Barnum. “Nel film, Philip ha tutto. Fama. Soldi. Bellezza. Ma è incredibilmente solo, e la sua unica possibilità è cercare qualcosa di nuovo, per ricominciare a sognare”. E sul musical: “Per me è come un ritorno a casa. Amo cantare e ballare, e da piccolo mi cullavo sulle note dei grandi classici”.

Zendaya, in The Greatest Showman, si innamora di Zac Efron, ma stare insieme sarà un’impresa ardua. “Viviamo in una realtà in cui sono gli altri a guidare i tuoi sentimenti, e alcune volte facciamo l’errore di ascoltarli per non essere giudicati. Bisogna sempre seguire il cuore”.

Hugh Jackman conclude: “In questo film affrontiamo tante tematiche scottanti, molto attuali nell’America di oggi. Di questi tempi è sempre più difficile accettare gli altri, specialmente lo straniero. Barnum crede ancora nella possibilità di vincere, di realizzare l’impossibile, e con grande forza ha realizzato il suo sogno. Nel giorno di Natale, spero che riusciremo tutti a commuoverci, ascoltando le musiche di una storia che difficilmente sarà dimenticata”.