The Big Sick, l'amore impossibile

The Big Sick, l'amore impossibile
di Ansa

(ANSA) - LOCARNO, 10 AGO - I rapporti diplomatici Usa-Pakistan non saranno compromessi ma 'The Big Sick' (Il Grande Malato) con tocco gentile affronta due universi agli antipodi: gli States, patria dei liberi dove nelle relazioni d'amore c'è massima possibilità di scelta, e il Paese del subcontinente indiano prigioniero di tradizioni patriarcali incomprensibili agli occhi degli occidentali. Il film, storia vera in uscita in ottobre in Italia, reduce dal Sundance, diretto dall'americano Michael Showalter e in visione al '70 Locarno Festival', non perde mai l'ironia e il ritmo ma alla fine non fa sconti a nessuno. Si incontrano i figli di due famiglie benestanti. Kumail (l'attore Kumail Nanjiani), di origine pachistane, è un comico di talento agli esordi che è schiacciato dai genitori in particolare dalla madre. Emily (Zoe Kazan nipote di Elia) ha invece genitori progressisti anche se poi alla prova dei fatti i comportamenti saranno alterni. Alla fine per Kumali arriverà la resa dei conti, con la famiglia e con la donna del cuore