Luigi Maria Burruano è morto. Il talento, l'arresto, la vita spericolata tra Bacco e Venere

Luigi Maria Burruano è morto. Il talento, l'arresto, la vita spericolata tra Bacco e Venere
di Cinzia Marongiu   -

È morto a 69 anni l'attore palermitano Gigi Burruano. Da qualche mese non stava bene. Grande attore di teatro, cinema e tv, Burruano sarà ricordato oltre che per il suo enorme talento che lo ha portato a recirtare nei più grandi teatri italiani ma anche a essere protagonista di capolavori del nostro cinema e della nostra fiction, anche per la sua vita spericolata. Non nascondeva che i suoi punti deboli fossero sempre stati Bacco e Venere. E a un certo punto della sua vita si ritrovò perfino in carcere.

Dal teatro al cinema alla tv

Luigi Maria Burruano ha recitato sui palcoscenici di diversi teatri stabili italiani, tra cui Roma, Catania, Trieste, Palermo e Prato. Ha esordito al cinema nel 1970 in "L'amore coniugale" diretto da Dacia Maraini e ha poi partecipato a decine di film. Con il ruolo di Luigi Impastato è stato tra i protagonisti di "I cento passi" di Marco Tullio Giordana. Ha avuto ruoli tra gli altri anche nei film "L'uomo delle stelle" di Giuseppe Tornatore, "Nowhere" di Luis Sepúlveda, "Miracolo a Palermo!" di Beppe Cino, "Il ritorno di Cagliostro" di Daniele Ciprì e Franco Maresco, "Quo vadis, baby?" di Gabriele Salvatores. Il succcesso è arrivato grazie alla serie Tv "La Piovra 8"; ma anche "Turbo" e "Incantesimo 4" lo hanno visto tra i protagonisti.

L'arresto nel 2006

 Burruano, zio dell'attore Luigi Lo Cascio, scoprì e fece conoscere gli attori Tony Sperandeo e Giovanni Alamia. Nel 2006 venne arrestato per aver accoltellato l'ex genero perchè secondo lui non assolveva agli impegni verso la famiglia. Un crimine "d'onore" che lo vide chiamare i poliziotti e aspettarli seduto in un bar, sorseggiando una birra. Dopo due settimane di carcere, gli furono dati gli arresti domiciliari. Ricordava così quei momenti: "Io in carcere ho trovato l'umanità nei miei compagni di cella, ho trovato la comprensione, ho trovato tutto". La camera ardente per rendere omaggio alla salma dell'attore Luigi Maria Burruano, morto ieri a 69 anni, è allestita al teatro Biondo di Palermo e rimarrà aperta sino a mezzanotte. Sulla bara è stato poggiato un girasole. I funerali saranno celebrati domani mattina alle 10 nella chiesa Don Orione in via Ammiraglio Rizzo a Palermo.