"Lei è malata e lui le sta distruggendo il patrimonio": la guerra dei parenti contro l'assistente della Lollo

La diva del cinema si è estraniata dai familiari, perfino da suo figlio. Tutti i suoi beni e la sua fiducia vanno al 29enne Andrea Piazzolla. Ed è guerra legale

Gina Lollobrigida, 90 anni, con Andrea Piazzolla (29)
Gina Lollobrigida, 90 anni, con Andrea Piazzolla (29)
di Cristiano Sanna   -   Facebook: Cr.S. su Fb   Twitter: @Crikkosan

Chi è Andrea Piazzolla e perché si può permettere di stipulare contratti d'acquisto e noleggio di auto di lusso, modelli esclusivi, per un valore di 7 milioni di euro? In realtà una risposta, anche formale c'è: Andrea Piazzolla, 29 anni, dal 2011 è diventato amministratore di tutte le società e i beni intestati alla diva del cinema Gina Lollobrigida, che di anni ne fa 90 proprio nel 2017. Da allora si è innescata una guerra tra i parenti più prossimi all'attrice e lo stesso Piazzolla. La questione, come si vede, non si limita certo alle auto (Ferrari, Lamborghini, Pagani Huayra, ma anche moto e yacht) ma comprende l'intero partimonio della "Lollo". Stimato in oltre duecento milioni di euro. Compresa la sontuosa villa sull'Appia dove la ex stella del cinema diventata nel mentre quotata scultrice, pittrice e fotografa con mostre in tutto il mondo, si è barricata. Facendo saldare gli ingressi e rimuovere le serrature accessibili ai familiari. Dentro, lei e Andrea Piazzolla, fuori il resto del mondo a cominciare dai parenti più prossimi ormai visti come nemici.

Inizio della metamorfosi

Come ha potuto Andrea Piazzolla diventare degno della totale fiducia da parte di Gina Lollobrigida? Quali sono le sue referenze professionali? Quanta l'esperienza? Le cronache dicono che il ragazzo entra, giovanissimo, in contatto con la diva nel 2009 presentandosi come esperto di fotoritocco e grafica, per dare una mano a costruire i cataloghi delle opere della Lollo. In breve tempo diventa amico del figlio della stella del cinema, Milko Skofic, che porta lo stesso nome del padre, il medico sloveno sposato dalla diva di Subiaco nel 1947. Usa quell'amicizia e la sua intraprendenza per diventare il factotum di casa. Risolve problemi, la accompagna a serate di gala e mostre, le è sempre vicino e ne ottiene in cambio una totale fiducia. E grande potere. Nel corso del tempo le cose peggiorano. Il figlio Milko e il nipote Dimitri Skofic sono fra gli ultimi parenti a venire allontanati dalla villa e dalla vita dell'attrice. Che li odia e li considera approfittatori e nemici. 

Via tutti ma resta la battaglia legale

Dimitri viene sfrattato dalla villa, dove viveva, mentre nella lussuosa magione si attesta proprio Andrea Piazzolla Una parte della residenza è a sua disposizione, è lui ad avere l'unico accesso alla casa altrimenti blindata, e da quella stradina entra ed esce con auto e moto esagerate, dentro i giardini si sentono rumori di festa con spari di petardi a tutte le ore e lamentele crescenti da parte dei vicini. Non è tutto: mentre assume il controllo del patrimonio della Lollo, Andrea Piazzolla non nega di essere suo nipote di fronte alle voci che lo indicano come tale. E' ancora da risolvere la questione legale che vede opposta la diva al suo ex marito Javier Rigau, sposato nel 2010 e ora da lei accusato di truffa, ed ecco la denuncia di Piazzolla, che Milko e Dimitri Skofic indicano come responsabile di circonvenzione di incapace. L'assistente diventato plenipotenziario finanziario in breve tempo, starebbe plagiando una donna il cui stato psicologico è già compromesso. Come si legge nella perizia effettuata dal medico Vincenzo Pascali, Gina Lollobrigida ha un disturbo della personalità: "Oscilla tra divismo, narcisismo ed egocentrismo" e col tempo cresce "la diffidenza e la precarietà con cui affronta la quotidianità". Ha una paura folle di essere raggirata e ingannata e reagisce in modo definito "paranoide", ricercando "figure di riferimento cui acriticamente affidare la gestione di ciò che ha". Quella figura, per i parenti della Lollo, sentito il professor Pascali, è proprio Andrea Piazzolla. La cui nefasta presenza a fianco dell'attrice era già stata denunciata dall'ex controverso marito di lei, Javier Rigau. Ora restano solo le carte legali. 

Gina Lollobrigida ai tempi in cui il figlio Milko e il nipote Dimitri potevano avvicinarla