La Fox licenzia Bryan Singer da Bohemian Rhapsody

redazione

La Fox licenzia Bryan Singer da Bohemian Rhapsody
di Cinematografo

La Fox ha licenziato Bryan Singer come regista di Bohemian Rhapsody, il biopic sui Queen, tre giorni dopo che la produzione era stata costretta a fermare le riprese per le ripetute assenze del cineasta americano. Scarno il comunicato della major: “Bryan Singer non è il più il regista di Bohemian Rhapsody”.

Secondo alcuni, dietro l’allontanamento di Singer ci sarebbero le forti tensioni emerse sul set tra il regista, il cast e il resto della crew: alcuni parlano di un accesissimo alterco tra Singer e Rami Malek (che interpreta Freddie Mercury), con i due che sarebbero persino arrivati alle mani (anche se dal’entourage di entrambi arrivano smentite). Di sicuro il comportamento di Singer non è piaciuto alla star di Mr. Robot, che ha accusato il regista di “mancanza di professionalità”.

Da parte sua Singer si è giustificato dicendo di essersi assentato per gravi problemi di salute che coinvolgevano lui la sua famiglia e che la Fox gli aveva negato ogni permesso.

Riparte adesso la ricerca di un nuovo regista per un film che, ad oggi, dovrebbe ancora uscire nelle sale americane il 25 dicembre 2018. Salvo imprevisti.