In I am Not Your Negro destino degli Usa

In I am Not Your Negro destino degli Usa
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 18 MAR - "La storia dei neri americani è la storia stessa dell'America. E non è una storia bella". È quello che dice in un'intervista in 'I Am Not Your Negro' di Raoul Peck lo scrittore afro-americano James Baldwin, morto nel 1987, che ha ispirato questo documentario passato alla Berlinale, candidato agli Oscar e ora in sala dal 21 marzo con Feltrinelli Real Cinema e Wanted. Un'uscita patrocinata da Amnesty International in occasione della Giornata internazionale contro il razzismo. L'opera si basa sul libro rimasto incompleto dello stesso Baldwin 'Remember This House' e ha la voce narrante di Samuel L. Jackson. Nel film, una documentazione monstre di tutto l'immaginario cinematografico, iconografico e politico che l'America dal cuore razzista ha dedicato ai neri nel corso della sua storia. E ancora nel docu, le rivolte dei neri, i pestaggi della polizia e le morti eccellenti. Il regista ha utilizzato gli appunti del libro di Baldwin in cui si affrontavano le morti di Medgar Evers, Malcolm X e Martin Luther King Jr.