Godard, l’image

redazione

Godard, l’image
di Cinematografo

(Cinematografo.it/AdnKronos/Dpa) – Le ambizioni di indipendenza della Catalogna e l’attuale situazione cinematografica sono paragonabili, secondo il regista franco-svizzero Jean-Luc Godard, protagonista oggi a Cannes di una conferenza stampa senza precedenti, in cui è intervenuto ed ha risposto alle domande dei giornalisti collegato attraverso uno smartphone.

Lucido, ironico, il regista 87enne gareggia nel concorso francese con Le livre d’image, un film in cui compone un mosaico sul mondo attuale attraverso immagini, testi di grandi scrittori e opere d’arte intrecciate in modo eterodosso, in un modo in cui solo un avanguardista come lui poteva fare.

In uno dei fotogrammi del film si legge “Omaggio alla Catalogna”, il titolo del libro di George Orwell dedicato alla guerra civile spagnola che aveva deciso di includere nel suo film ben prima che l’argomento tornasse di stretta attualità politica.

Ma quando era impegnato nel montaggio la situazione di tensione tra la regione spagnola e il governo centrale di Madrid è precipitata. “Il cinema è come la piccola Catalogna, ha difficoltà ad esistere”, ha aggiunto il regista, che ha sottolineato subito che il suo non è cinema politico.

Cinematografo.