Party a bordo piscina, sesso e riunioni: le prime immagini del film su Berlusconi

Codice da incorporare:
Il sesso, le ragazze del bunga bunga, i party a bordo piscina, una riunione istituzionale, le coppe sportive in bella vista in salotto, una Veronica triste (interpretata da Elena Sofia Ricci) e persino Dudù, l'amato cagnolino: ecco le prime immagini di "Loro", il nuovo attesissimo film di Paolo Sorrentino, premio Oscar per "La grande bellezza", che racconta Silvio Berlusconi interpretato dal suo attore feticcio Toni Servillo. L'atmosfera è quella da fine Impero e fa davvero un certo effetto vedere il trailer del film dedicato all'uomo politico a pochi giorni dalle elezioni (che tra l'altro hanno sancito il sorpasso della Lega su Forza Italia e il declino della sua leadership nel Centro Destra)
"Ma te che cosa ti aspettavi di poter essere l'uomo più ricco del paese, fare il premier e che anche tutti ti amassero alla follia?" gli chiede una voce con accento del nord, mentre le immagini scorrono e Berlusconi viene inquadrato di spalle. "Sì, io mi aspettavo proprio questo" risponde una voce identica a quella dell'ex premier.
 
 
"Loro" è una coproduzione Italia-Francia: Indigo Film per l'Italia, Pathé e France 2 Cinéma per la Francia. In Italia il film sarà distribuito da Universal Pictures International Italy per Focus Features, mentre Pathé curerà le vendite internazionali.
Tony Servillo torna a lavorare con l'amico Paolo Sorrentino dopo essere stato il protagonista de "La grande bellezza" e de "Il divo", in cui interpretava Giulio Andreotti. Nel cast di "Loro", ci sono anche Riccardo Scamarcio, Chiara Iezzi, Fabrizio Bentivoglio, Elena Sofia Ricci, Roberto Herlitzka, Ricky Memphis, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Alessia Fabiani.
"Perché un film su Berlusconi? Perché sono italiano e voglio fare film sugli italiani. Berlusconi è un archetipo dell'italianità e attraverso lui puoi raccontare gli italiani": Paolo Sorrentino ha definito così sin dall'inizio, a maggio, il progetto dedicato al fondatore di Forza Italia. Alla Bbc ha spiegato: "Mi interessa l'uomo che sta dietro il politico", aggiungendo: "Per me, un film è scoprire un mistero. E in Italia, molti misteri sono esattamente legati alla chiesa, alla politica, alla mafia. Io sono interessato a raccontare a questi mondi".