Dario, figlio papà che incontra dolore

Dario, figlio papà che incontra dolore
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 11 SET - Dario (Simone Riccioni) è un figlio di papà belloccio e prepotente, uno che ha tutto. E quello che non può avere se lo prende grazie ai soldi del padre (Antonio Catania) e la tolleranza della madre (Nancy Brilli). Ma il vero protagonista di 'Tiro libero' di Alessandro Valori, film tra commedia e dramma in sala dal 21 settembre distribuito da Rainbow, è il dolore, la sofferenza che cambierà questo 25enne arrogante e spocchioso che non avrebbe mai immaginato la prova che la vita gli chiederà di superare. Tratto dal libro omonimo di Simone Riccioni e Jonathan Arpetti (Sperling & Kupfer), racconta di Dario, campione di una squadra di basket, che durante una importante partita di campionato, improvvisamente cade a terra. Gli viene diagnosticata una galoppante distrofia muscolare. A questo si aggiunge il fatto che viene poi condannato a svolgere un'attività sociale presso un centro di riabilitazione per disabili, per aver insultato e umiliato una ragazza che gli aveva solo sfiorato il suv.