Laetitia Casta: "Io, quella malattia che non è mai guarita e le sue contraddizioni"

L'attrice francese, attualmente impegnata a Parigi in "Scene da un matrimonio", non è più la ragazzina che abbiamo visto sul palco a Sanremo nel 1999. Oggi, che la sua vita è completamente cambiata, ha una diversa consapevolezza di sé

di Maria Elena Pistuddi   -   Twitter: Just_Mep

Ci sono malattie che causano dolore, altre che custodisci dentro, in silenzio, e di cui spesso il mondo nemmeno si accorge. La timidezza, per la bellissima Laetitia Casta rappresenta un po' il secondo genere. La vince sul palcoscenico, ma - è questa la grande contraddizione - non nei rapporti a tu per tu con le persone. Quello, come descrive in un'intervista a La Stampa, è un ambito in cui ancora non riesce ad aprirsi completamente. Eppure, a 38 anni e con quattro figli ormai cresciuti abbastanza, l'attrice non è più la ragazzina che abbiamo ammirato sul palco di Sanremo nel 1999, accanto a Fabio Fazio. Da allora la sua carriera le ha regalato belle soddisfazioni al cinema ma anche a teatro dove attualmente è protagonista, a Parigi, in "Scene da un matrimonio", tratto da un testo di Ingmar Bergman. Non solo. Nel suo passato recente c'è anche un docufilm da lei prodotto "Magic Adult", in cui racconta la storia di alcuni allievi, figli di immigrati, di una scuola della banlieu parigina.

Ha ottimi rapporti con la moglie di Accorsi

Legata dal 2015 all'attore Louis Garrel, in Italia la si associa ancora a Stefano Accorsi, con cui ha avuto una storia d'amore durata ben dieci anni e dalla quale sono nati due figli (Orlando di 11 anni e Athena di 8). Con l'attore de "L'ultimo bacio" Laetitia ha mantenuto buoni rapporti e capita spesso che si incontrino quando lui, appena ha un po' di tempo, vola a Parigi per vedere i figli. La cosa curiosa - come ha rivelato lo stesso Accorsi a "Le Jene" è però un'altra: l'attrice ha ottimi rapporti con l'attuale moglie di lui, la bellissima Bianca Vitali, dalla quale Accorsi avrà entro l'anno il terzogenito. 

"Non mi sono mai sentita una modella"

E con Bianca Vitali, Laetitia condivide anche il passato di modella. Anche se di tempo ne è trascorso parecchio, la sua carriera cominciò proprio calcando le passerelle. Aveva solo quindici anni quando fu notata da un fotografo durante una vacanza di famiglia a Marine de Sant'Ambrogio, frazione di Lumio in Corsica, terra natia del padre. Da li nacque l'esperienza come testimonial di L'Oréal, arrivarono le copertine per Victoria's Secret e seguire tante altre. "Non mi sono sentita una mannequin - confessa però oggi - ammettendo che nemmeno il ruolo di attrice la rappresenta abbastanza. Papà corso, mamma della Normandia, Laetitia è legatissima al nostro Paese per via di sua nonna Zelinda, pistoiese doc e sbarcata in Corsica per necessità lavorative. "Per me l'Italia è lei - sentenzia - era generosa, accogliente, insomma diversa dagli altri.