Kasia Smutniak e Domenico Procacci. Va in scena l'imbarazzo: "Gli proibivo di venire sul set"

Codice da incorporare:

“Made in Italy”, anteprima stampa del film di Luciano Ligabue. È il momento delle domande e proprio Tiscali.it, dopo la dichiarazione d’amore di Luciano Ligabue nei confronti di Sara-Smutniak (Sara è il personaggio interpretato dall’attrice nel film), si rivolge a Kasia Smutniak e le chiede come è stato lavorare con Domenico Procacci, ovvero con il produttore del film che è anche il suo compagno di vita. I due hanno anche un bambino, Leone, nato tre anni fa.

A quel punto va in scena l’imbarazzo e il gioco delle parti perché a prendere la parola inaspettatamente è il riservatissimo Procacci che rivela: “Dall’inizio del film tutti vengono da me a darmi che Kasia e Stefano Accorsi sono una coppia bellissima, che insieme sono fantastici. Ora poi ci mancava questa tua (rivolto a Ligabue) dichiarazione d’amore. A questo punto la cosa più gentile che mi sento dire è “ksia è stata una donna importante per te. Ora è un momento un po’ così…”. Risate. E poi prende la parola Kasia: “Io e Domenico lavoriamo male insieme. Lui mi mette soggezione e questa cosa con gli anni non si è risolta. Abbiamo fatto diversi film insieme ma niente. In questo film io gli ho vietato di venire sul set e quindi lui si nascondeva”.