Berlusconi spiazza Sorrentino: "Per il tuo film ti metto a disposizione pure Arcore"

Berlusconi spiazza Sorrentino: 'Per il tuo film ti metto a disposizione pure Arcore'
di Cinzia Marongiu   -   Facebook: Cinzia su Fb

Quando si dice avere il marketing che ti scorre nelle vene ed essere il più incredibile venditore di te stesso. In questo campo, Silvio Berlusconi ha dimostrato di non temere rivali, costruendo un impero mediatico e una carriera politica senza precedenti. E ancora oggi, a quasi 81 anni, dimostra di non aver perso smalto nella sua impareggiabile dote di gran seduttore. Così, tutt'altro che preoccupato per l'imminente film che Paolo Sorrentino sta preparando su di lui, tutt'altro che timoroso nel ritrovarsi nelle sale di tutto il mondo con un'immagine a tinte fosche o mefitiche, ha deciso di incontrare il premio Oscar e addirittura di metergli tutto a disposizione. Dove quel tutto sta per la villa Certosa e perfino per il mausoleo di famiglia ad Arcore.

A dare conto dell'incontro avvenuto il piazza del Plebiscito è il Messaggero che racconta di un Berlusconi entusiasta, ottimista, elettrizzato all'idea che uno dei più grandi autori del cinema mondiale si occupi proprio di lui e finisca, nel bene o nel male, a regalargli quella immortalità cui non ha mai fatto mistero di tenere moltissimo. Più dei suoi programmi, più dei suoi cloni televisivi, più dei libri a lui dedicati. 

All'incontro erano in cinque: con il regista de "La grande bellezza" e de "Il Divo", l'amico fraterno Nicola Giuliano della Indigo. Con Berlusconi, l'immancabile Gianni letta, silenzioso ma attentissimo, e l'avvocato Nicolò Ghedini, pronto a cogliere ogni dettaglio nella salvaguardia giuridica dell'immagine del Cavaliere. "lei è un regista straordinario, il mio preferito in assoluto. Ho visto tutti i suoi film. Le metto tutto a disposizione", pare abbia detto Berlusconi a un Sorrentino quantomeno sorpreso da tanta collaboratività per il suo film, dal titolo "Loro", che in ogni caso si annuncia come un caso politico, oltre che artistico.

Nel film, per il quale recentemente Sorrentino si tovava in Sardegna a caccia di location adatte, a interpretare Berlusconi sarà Tony Servillo, atore feticcio di Sorrentino, presente in quasi tutti i suoi lavori. Nei panni di Veronica Lario, che il regista premio Oscar ha incontrato pochi giorni fa, dovrebbe esserci Elena Sofia Ricci.