Gianni Morandi Gianni Morandi 
Articoli correlati

Stasera 30 minuti con Celentanto. La Lei: "Correttezza" Morandi: "Felice che si possa chiudere con Adriano"

Nonostante gli ascolti in calo, Gianni Morandi è "felice della serata di ieri sera e di tutto l'andamento del festival". Parlando in conferenza stampa, il conduttore della 62esima edizone del Festival ha espresso la sua soddisfazione: "Ho ancora entusiasmo, le canzoni mi sembra stiano piacendo, sono contento, ho fatto questo lavoro con passione. E' chiaro - ha aggiunto - che serate come quella di giovedì non si possono ripetere tutti i giorni. E anche come quella della prima sera, con l'aggiunta straordinaria di Celentano. Sono felice - ha concluso - che si possa chiudere il Festival con un uomo che ha fatto anche la storia dello stesso Festival, oltre che di tante altre cose".
Celentano salirà sul palco alle 22:45 -Adriano Celentano sarà in scena al teatro Ariston di Sanremo alle 22.45 circa, con circa mezz'ora di ritardo rispetto all'orario previsto inizialmente e comunicato oggi dal direttore del Festival Gianmarco Mazzi. Il cantante ha acconsentito alla richiesta dell'organizzazione, rivoltagli per consentire ai dieci finalisti di esibirsi senza interruzioni, garantendo così anche parità di condizioni nel giudizio.
Morandi: “Felice che si possa chiudere con Adriano” - E' un risultato eccezionale tenere davanti alla tv oltre 11 milioni di persone nella serata del venerdì, vista la frammentazione dell'offerta televisiva", dice Gianni Morandi commentando i dati di ascolto di venerdì. "Sono felice - ribadisce capitan Morandi - della serata di ieri e di tutto l'andamento del festival per cui ho ancora entusiasmo. Sono contento, le canzoni piacciono, le radio le trasmettono, ho fatto questo lavoro con passione con Gianmarco Mazzi, sono soddisfatto di come sta andando". "Serate come quella di giovedì non si possono ripetere tutti i giorni, e così anche gli ascolti della prima serata con l'aggiunta straordinaria di Celentano: stasera Adriano verrà e sono felice che si possa chiudere il festival con un uomo che ha fatto anche la storia del festival".
Celentano, la Lei: "Correttezza"-  Alla vigilia del ritorno di Adriano Celentano a Sanremo arriva il monito del direttore generale Lorenza Lei, che ricorda che i contratti "tutelano le libertà degli artisti", ma garantiscono anche "all'azienda tutti gli strumenti di tutela necessari". E' dunque "sotto osservazione" - se mai ci fosse stato bisogno di conferma - la perfomance dell'ex Molleggiato, che dovrebbe proporre mezz'ora di brani vecchi e nuovi e soprattutto un altro monologo, top secret, in cui potrebbe tornare sulle polemiche scatenate dal suo primo sermone, in particolare per l'affondo contro Avvenire e Famiglia cristiana.
Mazzi e Morandi "dispiaciuti" per nota dg Lei - La reazione alle parole del dg  da parte di  Morandi e Gianmarco Mazzi  non si fatta attendere. Il direttore artistico del Festival di Sanremo commenta con "molto dispiacere" la nota diffusa ieri sera del direttore generale della Rai Lorenza Lei in cui ammonisce Celentano a non violare il contratto nel corso della seconda esibizione. "Questa nota, che sembra frutto di tante mani, mi ha dato molto dispiacere", ha detto Mazzi e "non mi sembra rispettosa". Perché "emerge che io abbia portato anziché un grandissimo artista, un delinquente senza qualità". Anche Gianni Morandi si è associato alla spirito della dichiarazione del direttore artistico "Anche io faccio parte un po'... - ha detto Morandi, e sollecitato da Mazzi ha aggiunto: "Pensavo che qualcuno dicesse: Beh, siete riusciti a portare Celentano a Sanremo, grazie, avete fatto un buon lavoro. Questa parola non è stata detta. Aspettiamo domani". Opposto il giudizio di Mauro Mazza, direttore di Raiuno. "Mi ci sono riconosciuto appieno. Avrei potuto scriverla io". Nella nota, "si ribadisce la piena libertà all'artista. E' un appello al buon senso, che è propositivo e positivo, non è fatto per minacciare.
Mazzi: Concluso mio percorso come direttore artistico  - Gianmarco Mazzi lascia la direzione artistica del Festival di Sanremo. Lo ha annunciato lo stesso Mazzi in conferenza stampa all'Ariston Roof: "Nessuno mi ha chiesto dimissioni, però voglio anche dirvi che oggi è l'ultima volta che vengo in Sala stampa - ha detto Mazzi - Domani non ci sarò, perché considero concluso questo percorso, non sulla base della spinta emotiva, ma devo fermarmi perché ritengo di aver esaurito tutte le idee su questa manifestazione". Il direttore artistico ha spiegato che la decisione è stata presa già un mese fa. Mazzi ha ringraziato la Rai e chiesto scusa ai giornalisti per certe "spigolature" del "mio carattere passionale". Mazzi, che guidava il Festival di Sanremo da sette anni, ha aggiunto: "Ho altre cose da fare, ma da domani sarò un po' disoccupato perché gran parte dell'anno lavoravo al festival". Tra i rapporti con la Rai che il direttore che manterrà, la preparazione di "un evento importante all'Arena di Verona, il 2 giugno".
Ascolti in calo - Sono stati 11 milioni 429 mila gli spettatori, pari al 39.64% di share, che hanno seguito la prima parte della quarta serata di Sanremo; nella seconda parte gli spettatori sono stati 7 milioni 325 mila con il 49.91%. I dati risultano in calo sia rispetto alla terza serata del festival, sia rispetto alla serata del venerdì del 2011.


 
18 febbraio 2012
Redazione Tiscali
Diventa fan di Tiscali Spettacoli su FB
Stampa
 
 
  

Box Office

Incassi della settimana dal 10/07/2014 al 13/07/2014
Incasso: € 293,367
Regia: Rob Reiner
Attori: Michael Douglas, Diane Keaton, Sterling Jerins
Genere: Commedia
€ 260,168
€ 233,793
€ 219,654
€ 164,066
€ 117,174

Cerca le aziende e servizi della tua città

Sei a:
Cerca:
Cerca film in TV
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali